.
Annunci online

  ilberrettoasonagli così è …. se mi pare …
 
Avellino
 




Il berretto a sonagli
vi  consiglia :
 

una bella mostra
di Tamara
de Lempicka 
a Milano


alcuni disegni
su pietra di
Francisco
Fernandez











una mostra
a Barletta:
i pittori della felicità:

Zandomeneghi
De Nittis
Renoir


Una mostra di
Tiziano a Belluno




una rivista irpina
 

come le acque sporche
d'Irpinia  vadano da
Solofra ai nuclei ASI  
senza essere depurate
vedi pag. 25 e ridi
vedi pag. 33 - 37 e piangi
ma cerca di leggere tutto



il mio disegnatore
preferito
Norman Rockwell


una grande
Giornalista


Ancora acque
sporche in Campania



Uno sguardo
sul Governatore



un sito d'arte per
gli amanti della
lettura


Una brutta storia
all'ombra del Vesuvio



uno dei migliori
incisori contemporanei







una mostra da non
perdere:
Carracci



uno scrittore
libero




Tutte le immagini sono prese liberamente dal web e rielaborate personalmente. Il proprietario del blog si dichiara disponibile a rimuoverle nel caso ledessero un diritto d'autore, allo stesso modo è disposto a indicarne gli autori, qualora ne venisse fatta richiesta. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/200.







Locations of visitors to this page La verità fa Essere Liberi.


16 aprile 2007

la caduta della Giunta ovvero

Il funerale …


Il Berretto a Sonagli
, sotto mentite spoglie, ha voluto assistere alla riunione del consiglio comunale, che ha portato alle sofferte dimissioni del Sindaco Galasso. In verità, all’inizio della seduta, i volti dei consiglieri di maggioranza erano abbastanza tranquilli ed ostentavano fiduciosi sorrisi. Maggiormente nervosi erano i sorrisi degli assessori della Margherita, pur convinti che l’intervento dell’Uomo di Nusco al tavolo regionale avrebbe riportato il necessario ordine. Alla fine però – davanti ai lavoratori socialmente utili che presidiavano il Consiglio – i consiglieri diessini e dell’UDEUR non hanno potuto accondiscendere alle richieste della Margherita, tese a “far fuori” i “socialmente utili”. E così, dopo la presentazione di un ordine del giorno firmato da DS – UDEUR – SDI  ed appoggiato anche dalle minoranze consiliari, il Sindaco ha dovuto per forza dimettersi, vedendo che il suo partito della Margherita era palesemente in minoranza. Ed i volti del Sindaco, degli assessori e di molti consiglieri della Margherita - prima connotati da sorrisi di circostanza – si sono trasformati in facce da funerale. E poiché anche Veronica ha avuto la stessa impressione, il Berretto a Sonagli – che è solito unire i suoi scritti a qualche celebre quadro – è stato a lungo indeciso se utilizzare il “Seppellimento del conte di Orgaz” di El Greco o il quadro di Gustave Courbet  “Un funerale a Ornans” . Ma nel primo quadro vi erano troppi Santi e Madonne, coi quali il Berretto non intende scherzare. E poi si trattava della sepoltura di un benefattore, fatto non ravvisabile nel caso di cui si discute. La scelta è perciò caduta sul grande quadro di Courbet, di cui  al Salon del 1851, molti denunciarono "la bruttezza" dei personaggi e la trivialità dell'insieme. Nel quadro, oltre a molti popolani, che litigarono tra loro per farsi ritrarre da Courbet, vi sono esponenti del clero, un sindaco e finanche  alti esponenti del Consiglio della Magistratura rappresentati fianco a fianco. E tutti con un semplice clic potranno entrare nel Musée d’Orsay e vedere anche gli altri quadri del grande Courbet. Da vedere – oltre al ritratto dell’ “Uomo ferito” anche il celebre quadro “L'Origine del mondo”. Ma il Berretto nulla vorrà sapere da quanti rimarranno impressionati dall’insolita vista prospettica, dal crudo realismo della viva natura rappresentata, dalle tonalità dell’incarnato. E soprattutto non vorrà ricevere reprimende da Sandro, che sicuramente non l’avrà mai vista  a causa di un divieto dell’Opus Dei…




permalink | inviato da il 16/4/2007 alle 17:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


18 ottobre 2006



diario scatologico

 

Noi, dopo le scelte fatte dal Co.sma.ri. e dal Sindaco, siamo  ancora più fermi
nel condividere la politica regionale, provinciale e comunale in tema di rifiuti.


 




permalink | inviato da il 18/10/2006 alle 18:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 ottobre 2006



Ipse dixit !
Ipse dixit !  Aveva detto di voler venire ad Avellino “perché lo squallore del dibattito che c’è in città va cancellato, ampliando la presenza di cose meno miserevoli.” Aveva stabilito la sua sede nel “palazzo di pietra”, da dove poteva agevolmente controllare cosa avvenisse a palazzo Caracciolo e soprattutto nella “casa di vetro” di piazza del Popolo.  Ed in verità tutti avevano sperato che il dibattito cittadino si elevasse dalla palude in cui pochi consiglieri lo avevano trascinato. Ma vedendo quanto avvenuto in Consiglio Comunale  c’è da ritenere che il viaggio da Nusco ad Avellino sia stato inutile. Il Sindaco, non sapendo cosa fare per l’emergenza rifiuti, si è rivolto alle opposizioni chiedendo l’indicazione di un sito dove  temporaneamente depositarli, in attesa delle decisioni del Commissario. I lavoratori dell’ASA hanno fortemente contestato la mancanza di decisioni da parte dell’Amministrazione, cosa che li costringe a dover raccogliere manualmente i rifiuti, ormai non più contenuti nei cassonetti. Molti consiglieri comunali della Margherita, ancora amareggiati per quanto avvenuto all’Alto Calore, continuando il braccio di ferro con la loro capogruppo, hanno detto di essere disposti ad approvare un ordine del giorno delle minoranze per sfiduciare il presidente del Co.sma.ri. , il diessino Spagnolo. Dopo di ciò i consiglieri diessini hanno lasciato l’aula, non mancando di evidenziare le continue assenze degli assessori della Margherita. E tutti si chiedono se vi sia ancora una maggioranza a piazza del Popolo. Ma forse per uscire dalla palude Stigia in cui versa l’Amministrazione Comunale nessuno ha voluto versare “l’obolo di Caronte”, la moneta necessaria per pagare il traghettatore. E così mentre tutti giacciono fino al collo nella palude, resa ancora più fetida dai rifiuti, si sentono risuonare per l’aria le ultime affermazioni dell’uomo di Nusco : “La politica è governo degli eventi.”




permalink | inviato da il 13/10/2006 alle 11:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


9 ottobre 2006



Le scelte irresponsabili

Dopo la chiusura di Difesa Grande disposta dalla procura di Ariano è logico attendersi altri giorni in cui i rifiuti sommergeranno Avellino. Il Prefetto di Benevento pochi giorni fa aveva sollecitato tutti i Sindaci ad attrezzare in ogni comune un’area provvisoria di stoccaggio. Solo ad Avellino non si riesce ad individuare nessuna area. L’unico provvedimento preso è quello di imbustare i rifiuti sparsi in buste più capaci. Ed ognuno cerca di scaricare le responsabilità sull’altro. Il Sindaco di Avellino attacca il Presidente del Co.sma.ri. Spagnuolo di aver abbandonato la città in questo grave momento per partecipare al Columbus Day in America. Il Presidente Spagnuolo osserva che l’Amministrazione Comunale non ha mai approvato il piano per la raccolta differenziata. Ma Galasso non era stato forse determinante nella scelta di Spagnuolo? Ad essere penalizzati sono ancora una volta i cittadini, che pagheranno una tassa per i rifiuti maggiorata dalla sovrattassa dovuta per la mancata raccolta differenziata. Perché non organizzare anche ad Avellino un “immondizia day” – così come proposto dal Senatore Pionati per la città di Napoli – con simbolica offerta di un pacco di rifiuti alla sede comunale?




permalink | inviato da il 9/10/2006 alle 10:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


8 ottobre 2006



Un Sindaco .... incompatibile

Il Sindaco Galasso si è dimesso da Presidente dell’Alto Calore Patrimonio. Evidentemente sussistevano quelle condizioni di incompatibilità più volte denunciate dall’opposizione e chiaramente sollevate da Giovanni D’Ercole in Consiglio Comunale. Cosa faranno ora i tanti Sindaci e i consiglieri della Margherita eletti nei due C.d.A. ? Si dimetteranno anche loro, seguendo l’esempio del Sindaco Galasso? Verosimilmente rimarranno tutti al loro posto, confidando nella Giustizia bendata che regna in provincia di Avellino.




permalink | inviato da il 8/10/2006 alle 9:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


6 ottobre 2006



Confermo tutto !

Per molti giorni ha tenuto desta l’attenzione la lunga “querelle” determinata dall’intervento di Gengaro, che ha lanciato lunghe ombre sulla trasparenza dell’attività amministrativa della Giunta Comunale. Il Sindaco in una seduta di Consiglio chiedeva se le parole di Gengaro fossero state dette in una sorta di impulso oratorio. Ed il consigliere di Libera Città replicava con un secco comunicato stampa : “ Confermo tutto ! “. Per lungo tempo la Giunta Comunale è stata presa da un dubbio: se nei confronti di Gengaro si dovesse agire con una azione penale o civile. Anche una emittente locale molto ha soffiato sul fuoco, chiedendo che il Sindaco investisse del fatto la Procura della Repubblica, in considerazione della gravità delle affermazioni. Ma a scongiurare tale intervento sono giunte le parole del coordinatore regionale della Margherita, che ha inteso riportare l’intera questione nell’alveo del dibattito politico, evitando una indagine penale. E molti si chiedono se tale intervento era dettato da saggezza politica o dal timore che emergessero davvero fatti gravi. Ed invece della dovuta indagine dei rappresentanti del palazzo del Tribunale, si è avuto un sollecito intervento del nuovo inquilino del Palazzo di Pietra. E sulla trasparenza amministrativa ancora una volta l’Uomo Del Monte ha detto NO !




permalink | inviato da il 6/10/2006 alle 13:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     ottobre       
 

 rubriche

Diario
Avellino
Irpinia
Chi sarò mai ?
Campania Infelix

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

il fazioso liberale
maralai
cinzia - respiro
ventrotto
natoil4luglio
momo calascibetta
p.guzzanti
pensiero liberale
franco d'ercole
limpazienza
anatripalda
riflessiditana
il giardino delle ninfe
panopticon
clem.blogattivo
kritikon
l'importanza delle parole
adescalco marangoni
marangoni due
politcrack
il mango di treviso
raffaele la sala
avellino che vorrei
un posto nel mondo
eleonoraemme
enzo sara
ventrotto
liberali per Israele
annamaria chiariello
paolo chiariello
francisco fernandez
orpheus
giovanni d'ercole
sprofondorosso
avellinesi
antonio palmieri
portale delle libertà
arem
il cielo sopra kabul
sarcastycon
gaetano amato
gennaro romei
sandro feola
tania gnerre
fabio evangelista
giustizia giusta
potere sinistro
r.brunetta
riformista alchemico
c. aquino
marco ciano
le cose da dire
barbara di salvo
magna carta

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom